Cibi che stimolano la Libidine

Si puó provare ad aggiungere questi alimenti nella propria dieta:

Riso Integrale
Si pensa che sia ricco di Vitamine del gruppo B che sono molto importanti nella produzione di energia – senza le quali non c’è motivo di parlare di libidine. E’ inoltre una fonte ricca di Magnesio che aiuta la contrazione dei muscoli durante l’attivitá sessuale, l’eccitamento e anche l’eiaculazione.

Miele
Nell’antica Persia, la gente beveva del miele dopo il loro matrimonio cosí da aiutarli ad essere del giusto umore. Si crede che il miele sia ricco di Vitamina B necessario al rilascio di testosterone il quale puó essere d’aiuto nella produzione di stamina e allo stesso tempo aiutare al rilascio costante di energia. In questo modo non si puó mai avere la sensazione di stanchezza e addormerntarsi.

Noci del Brasile
Secondo alcune ricerche fatte all’Universitá di Padova, una dieta povera di selenio puó essere la chiave della fertilitá nell’uomo. Il selenio aiuta a prevenire l’ossidazione che causa danni allo sperma. Quindi l’assunzione di tre noci del Brasile puó aiutare a raggiungere la quantitá giornaliera di selenio raccomandata.

Anguria
Alcuni di scienziati hanno anche provato che mangiare anguria puó avere gli stessi effetti di una pilloletta blu. Infatti puó aiutare a rilassare le vene e quindi puó funzionare come il Viagra. Una tra le piú importanti cose è che non avrete mai bisogno di prescrizione medica per mangiare anguria, cosa di cui invece avreste bisogno se prendete il Viagra .

Gelato alla Vaniglia
La vaniglia è largamente usata nei prodotti alimentari, dai dolciumi ai gelati e anche nei deodoranti. La fragranza trovata nella vaniglia è molto efficace nell’aumentare il flusso sanguigno del pene. Quindi se mangi una vaschetta di gelato, puó non essere solo a suo favore.

Tartufi
Il potere afrodisiaco dei tartufi ha queste qualitá per l’essenza presente in esso. Contiene un composto chiamato alfa-androstenolo che è molto simile ai feromoni.
Nella maggiorparte degli esseri umani è anche collegato all’attrazione fisica tra di loro e puó anche causare eccitamento. Questo è uno dei primi motivi che spiega la reputazione afrodisiaca dei tartufi. Prova a servirne una piccola quantitá grattuggiata sulle uova a colazione e si potrebbe non essere pronti a non svegliarsi fino all’ora di pranzo.

Tonno
E’ considerato cosí ricco in Vitamina B3 che l’effetto dilatatore sanguigno di questa Vitamina aiuta a potenziare il comportamento sessuale. Questo è molto di aiuto quando si ha disfunzione erettile. Gli altri effetti possono essere considerati come senso del tatto e una migliore erezione. Quindi assicurati di averlo nel tuo menú per quell’appuntamento importante.

Pomodoro
Si pensa che i pomodori siano ricchi in betacarotene il quale è utile nella conversione alla Vitamina A. Aiuta a mantenere una sana vita sessuale. La Vitamina A aiuta al normale funzionamento degli organi sessuali e allo stesso tempo gioca un ruolo importante nella produzione di testosterone.

Spinaci
Se hai mai pensato di farti una famiglia, prova a mangiare piú spinaci. Megli se mangiati crudi in quanto contengono Q10 un coenzima che aiuta nella fertilitá e sterilitá. Aiuta a migliorare il movimento degli spermatozoi.

Aglio
E’ forse conosciuto come qualcosa che fa passare la voglia piuttosto che accenderla, ed è anche considerato come un perfetto afrodisiaco. Si crede che l’aglio contenga allicina conosciuta perché migliora il flusso sanguigno durante la libidine. Ma dovreste sempre portare con voi caramelle alla menta quando mangiate aglio.

Dopo la tragedia del 3 ottobre tutto torna a stagnare

Era il 3 ottobre 2013 quando oltre 300 migranti persero la vita in mare nel tentativo di raggiungere l’isola di Lampedusa. Una enorme tragedia, che ha toccato l’animo di molte persone. In seguito a questo evento il governo decise di introdurre una giornata di lutto nazionale e di fare dei funerali di Stato per i defunti. I maggiori giornali nazionali, per molti giorni hanno riportato la notizia della tragedia, e alcuni hanno lanciato una raccolta firme per abrogare la legge Bossi-Fini riguardante il tema degli immigranti.

Tutto questo è accaduto cavalcando l’onda del momento, ma poi tutto sembra essere tornato a scorrere normalmente. I giornali hanno smesso di parlare di ciò che effettivamente avesse fatto la politica dopo quella giornata, e più nessuno ci ha fatto sapere che fine avesse fatto la petizione lanciata per abrogare la legge. In effetti sembrerebbe che non sia cambiato proprio nulla da quel giorno ad oggi, se non per il giorno di lutto nazionale. Quest’ultimo evento sarebbe stata una scelta molto importante per dimostrare che in situazione come queste non esistono frontiere, che siamo tutti uomini e che la sofferenza per la morte di così tante persone viene condivisa da molti, ma si è invece risolta in una scelta isolata, rimasta sospesa a mezz’aria. Niente è stato fatto per cercare di migliorare la situazione dei migranti, per provare a risolvere effettivamente il problema dell’accoglienza e delle loro condizioni una volta sbarcati. Tutti, dai politici alle maggiori testate nazionali hanno semplicemente approfittato momentaneamente della situazione, e poi hanno lasciato che come sempre tutto cadesse nel vuoto. Le persone probabilmente si sono dimenticate in fretta della tragedia visto che nessuno li ha più informati di ciò che è venuto dopo.

L’isola di Lampedusa continua a ricevere barconi pieni di immigranti, spesso torturati durante i lunghi viaggi, che quando arrivano devono fare i conti con un sistema incivile e oltretutto poco funzionante. Un sistema che per un momento è sembrato che in molti volevano cambiare, ma che invece pare che a nessuno interessi davvero. Un sistema di cui anche alcuni dei nostri rappresentanti sembravano indignati, ma che invece pare che preferiscano lasciarlo così come. Una politica che si interessa di fare propaganda, che sfrutta i momenti per cercare di conquistare l’appoggio dei cittadini, ma che poco si interessa di attuare davvero dei cambiamenti per questo paese. Un momento in cui sembrava che le istituzioni avrebbero cambiato davvero qualcosa in meglio e che avrebbero discusso del problema con tutta l’Unione Europea, ma che si è invece rivelato l’ennesima scintilla nel buio.

O forse qualcosa è stato fatto e noi non ne sappiamo niente, perché i giornali, troppo interessati anche loro a conquistare piuttosto che informare non si sono impegnati a dare continuità a quello che sembrava l’ennesimo argomento che gli stava a cuore. Forse anche loro assecondano semplicemente gli umori della maggioranza per fare in modo che noi crediamo che effettivamente ci possano informare sulle cose che a noi interessano.

Una tragedia che è stata un segnale importante della necessità di cambiamento, ma che purtroppo è stato colta soltanto per un momento e poi dimenticata per lasciare nuovamente le vittime e i propri cari nella solitudine del silenzio.